Corsica

6 agosto : sveglia puntata alle ore 6.30…dopo una notte pressochè insonne,vuoi per il caldo atroce che in quei giorni ha dato il meglio di sè,vuoi per il simpatico Dotto,il cane dell’Ing,che,nostalgico dei padroni appena partiti per il mare, ha allietato la nottata abbaiando,ci siamo alzati in ritardo…che stranooo!

La nostra adorata Kuh Queen è pronta…direi che siamo stati bravi,non l’abbiamo sovraccaricata,anche se Fede ha passato un
mese e più ad angosciarsi che la sottoscritta si portasse troppa roba…tse,malfidente!Partiamo alle ore 8.30 direzione Livorno…graziati solo da un po’ di fresco sulla Cisa,arriviamo al porto pezzati come pochi ma in anticipo (fede l’hai tirata la moto eh?!!!!) per l’imbarco.

ore 13.30 Si parte!!!finalmente la tanto attesa prima vacanza in moto sta per iniziare…dopo mesi e mesi passati chini sui libri,dopo km e km sui mezzi pubblici affollati di gente frettolosa nell’afosa milano,dopo lavoretti saltuari per raccimulare qualche soldino….ce l’abbiamo fatta: CORSICA STIAMO ARRIVANDO!!!!

ore 17.30
sbarchiamo puntuali a Bastia,che come l’anno scorso,ci accoglie calda e caotica col suo traffico e i suoi palazzoni…ci dirigiamo verso
sud,decisi a raggiungere almeno Solenzara,una trentina di km pima di Porto Vecchio,dato che un po’ tutti sconsiglianoo la costa
orientale….essendo alla ricerca di un campeggio non abbiamo potuto sfruttare la moto per fare una delle cose che più danno soddisfazione nella vita: saltare le code sotto il sole d’agosto!!abbiamo raggiunto la destinazione alle 20 circa…temendo di non essere accettati nei campeggi data l’ora ci siamo accontentati del camping Cupulatta….sconsigliato!!!con l’esperienza passata abbiamo imparato che le prime due cosa da fare sono: guardare se ci sono degli italiani in campeggio..almeno per quanto riguarda la
corsica…e qui non ce n’era neanche mezzo!e ovviamente una controllatina ai bagni…decisamente sporchi!ma data la tarda ora
abbiamo montato e dopo un bel piattazzo di pasta,stanchi morti tutti a nanna…

7 agosto: sveglia presto,colazione abbondante,pronti a cambiare campeggio,smontiamo velocemente e scendiamo verso Porto Vecchio,dove troviamo finalmente un bel posticino dove soggiornare per qualche giorno,il Camping U Stabiacciu…decisamente
consigliato! e nel pomeriggio….via verso il mare!inziamo con la famigerata spiaggia di Palombaggia…ahimè si vede che siamo nella

corsica più turistica (il nord è tutt’altra cosa),infatti ci sono un po’ di parcheggi a pagamento,dove lasciamo Queen (almeno l’Ing è tranquillo date le voci che girano sui furti di moto)…ed ecco la spiaggia!che dire, una meraviglia!nonostante fosse pomeriggio,che si sa il mare si sporca un po’ e si alza la marea,l’acqua era ancora cristallina!però…trooooooooooppa gente!

8 agosto:oggi ci sono programma le altre due spiagge della top-list: Rondinara e Santa Giulia.

al mattino,dopo una strada stretta e un po’ tortuosa,con dossi non segnalati e radici,facciamo prima una sosta in una spiaggettina di sassolini rossi e rosa,molto carina,con gli scogli in mare però (mannaggia a me che non ho comprato le scarpine da scoglio!)…poi raggiungiamo la Rondinara,anch’essa molto bella… 

…nelle ore più calde (perchè a noi ce piace girà col sole a picco sulla capoccia!)ci spostiamo verso Santa Giulia,dove
pranziamo all’alba delle 15.30 all’ombra di alcuni alberelli…baguette e formaggi (abbiamo fatto indigestione di formaggi a nostro parere delle tre bellezze corse questa è la spiaggia più bella,peccato per la troooooppa gente e la miriade di barchette e gommoni che attraccano un po’ troppo vicino a riva e coprono l’orizzonte…

Questa sera cena fuori!!dopo un giro di perlustrazione scegliamo un bel ristorantino con specialità tipiche:che mangiata!!!!ci voleva proprio…salumi locali,tagliatelle al cinghiale,formaggi di capra,calamari..che bontà! Pieni come un uovo abbiamo fatto un giretto digestivo per Porto Vecchio,molto carina,con un sacco di negozietti sfiziosi.

9 agosto:

Ci spostiamo a nord di Porto Vecchio,verso la spiaggia di Saint Cyprien,un gioiellino meno famoso ma davvero meritevole,con le
rocce rosse che si tuffavano nel mare cristallino!

10 agosto:

gita a Bonifacio: il porto,ricco di yachts e localini alla moda traboccanti di gente,ha un’atmosfera allegra e invitante…poi,sempre per non farci mancare il caldo affrontiamo la scalinata principale che porta al borgo antico verso le 13,dimenticando le borracce nel bauletto della moto (che bigul!!)…il borgo è davvero suggestivo,con viuzze strette strette e angoli nascosti tutti da  coprire…caratteristica una piccola chiesina con un vascello appeso al soffito in legno..

dopo un pasto furtivo a base dell’immancabile crème fraiche,a malincuore abbandoniamo l’idea di visitare le Isole Lavezzi, perchè sarebbero state un carnaio visti i traghetti stracolmi di turisti stile “sbarco a lampedusa”….così ci avventuriamo a sud della città,alla ricerca della spiaggia più bianca di tutta la corsica: P.ta Sperone…lungo la strada ci fermiamo per fotografare il panorama mozzafiato che mostrava Bonifacio arroccata sugli scogli a strapiombo sul mare blu…che spettacolo gente!

…parcheggiata Queen attraversiamo a piedi prima due spiagge,una delle quali presentava una sottile striscia di sabbia che con la bassa marea permetteva di raggiungere l’isola di Piana…poi ci inoltriamo in un boschetto lungo un sentiero e…..lo spettacolo che si apre ai nostri occhi lascia senza parole!la spiaggia è piccolina,incastonata tra le rocce, e il mare da cartolina!scendiamo lungo una scala di roccia e la sabbia è davvero bianca e finissima,come se fosse farina…unica pecca il vento,che è meglio evitarlo in un posto così!

ogni tato si aprono degli scorci davvero insoliti per la corsica prati di erbetta verdissima e curata contrastano con gli scogli bianchi e il mare blu…molto particolare!

11 agosto

Sveglia ore 5.30…in stato comatoso oggi si va a vedere l’alba alla Palombaggia!armati di succo e torta alle castagne per la colazione
raggiungiamo la spiaggia nel buio totale e inquietante della zona…ma…noooooooo!non avevamo pensato che la Palombaggia trovandosi in un piccolo golfo non è il luogo più adatto per vedere sorgere il sole!va beh ormai sem chi…diciamo che abbiamo assistito all’alba senza vedere il sole sorgere…qualche foto,spuntino e torniamo in campeggio…dopo un piccolo pisolino smontiamo l’accampamento e traslochiamo verso Ajaccio….

… prendiamo la litoranea..belle le curve ma un po’ noiosi i paesini intasati dal traffico…purtroppo perdiamo la giornata perchè fatichiamo un po’ prima di trovare un campeggio..d’altronde ferragosto è vicino…alla fine siamo costretti ad arrivare fino ad Ajaccio,e sostiamo al camping Les Mimosas…tranquillo,pulito,gestito da un donnone di origini italiane (non molto orgogliosa di questo dettaglio) che era meglio non contraddire..qualche problemino con i picchetti che non ne volevano sapere di entrare (le abbiamo provate tutte,ma con l’acqua quel terreno si cementificava!!)…infine con la tenda un po’ instabile,dopo un piattazzo di pasta tutti a nanna!

12 agosto:

oggi decidiamo di esplorare la zona iniziando dalla sue perla:le isole Sanguinarie. In realtà le isole sono “visitabili” solo con il
traghetto,che però a quanto ne sappiamo noi non fa sosta…sempre intorno all’ora in cui il sole è più alto nel cielo (perchè a noi ce
piace!!)scarpiniamo verso la cima del promontorio antistante le isole fino a raggiungere la torre la torre genovese della Parata…che
dire..foto a go-go!meraviglioso! Desiderosi di un bel bagnetto rinfrescante raggiungiamo la spiaggia di Capo Fenu,patria dei

surfisti…per fortuna non tirava vento e ci siamo goduti anche questa bellissima spiaggia… Verso le 20.00 torniamo alla torre della

Parata per vedere il tramonto…ci appostiamo tra le rocce,macchina fotografica alla mano,ammiriamo quest’evento naturale così semplice ma sempre così bello!e dopo che il sole si è tuffato nel mare notiamo con sorpresa che dall’altra parte del promontorio rispetto all’orizzonte il mare è…viola!!!è davvero color vinaccia,ma nelle foto purtroppo non viene..non possiamo che consigliarvi di vederlo dal vivo!

13 agosto: giornata tranquilla alla Plage de Ruppione,bellissima anch’essa…a dir la verità eravamo partiti
un po’ scettici nei confronti della zona di Ajaccio perchè non se ne sente parlare molto,invece ci siamo ricreduti..le spiagge sono una più bella dell’altra e c’è molta meno confusione che a Porto Vecchio e Bonifacio…un ottimo rifugio direi per chi è costretto ad andare in
vacanza in pieno agosto (dall’anno prossimo se potremo evitare questo periodo sarà meglio!)

14 agosto:

puntiamo alla spiaggia che precede Capo Fenu, di cui non ricordo proprio il nome…al mattino è semideserta e ne approfittiamo per una partitina a beachvolley…Questa volta il mare ci fa una sorpresa… meduse! ovviamente beccano la sottoscritta ma per fortuna niente di che perchè erano piccoline…però ce n’erano davvero tante!

Bellissimol’angolino con gli scogli,l’acqua trasparente,la sabbia rossa e le alghette verde mela!scorcio degno di un quadro!

15 agosto:Buon Ferragosto!giornata avventura: decisi a fare almeno uno sterrato torniamo verso Porticcio…prendiamo la strada più interna,che passa per piccoli paesini da 10 anime cada uno,con casette tipiche in granito e con le persiane dai colori smaglianti,rosse,verdi,azzurre!passato il fresco delle montagne arriviamo a Porto Pollo e….veniamo a sapere che lo sterrato per raggiungere la spiaggia di Cupabia è asfaltato!uffa….ormai,dopo 50 km ovviamente restiamo lì…la spiaggia fortunatamente non ci delude e offre anche un po’ di frescura all’ombra di alcuni pini…più passavano i gioni e più il sole si faceva cocente!

Fedelia Napoleone,di cui Ajaccio è la patria natia,i corsi promettono una serata di grandi festeggiamenti…non resta che andare a vedere!in moto troviamo subito parcheggio,mentre gli automobilisti rimangono incolonnati nelle vie traboccanti di macchine e di gente….sgomitando un po’ ci ritagliamo un angolino sul lungomare dove notiamo che sono state disposte delle casse per la musica…nel mare 5 piattaforme sono cariche di fuochi…chissa…si spengono le luci…vengono sparati i tre botti e..si aprono le danze!si inizia con l’inno francese ovviamente,e i fuochi fanno delle coreografie con i colori della bandiera francese…poi attaccano i Coldplay con”Clocks”…che meraviglia!la musica sfuma…ed ecco i Canberries con “Zombie”…le acrobazie di luci e colori seguono la musica,si spengono quando essa tace per poi esplodere e lasciare tutti a bocca aperta col naso all’insù…la bellissima “Bitter sweet symphony” dei Verve rilassa l’atmosfera e la rende magica…poi ecco i Beatles con “Help”!con questo tocco anni ’60 è impossibile stare fermi (infatti il filmino che nel frattempo sto facendo diventa un po’ instabile eheheh)…è il turno di “Another brick in the wall”,Pink Floyd,un capolavoro…gli U2 con “Beautiful Day” amplificano le esplosioni di luce ed è bellissimo sentire i botti nel petto,come quando si è bambini,con le scintille in cielo che sembra poter toccare con mano….poi le note si spengono ed ecco una melodia leggera,subito familiare..”The show must go on”…la voce di Freddie Mercury come sempre ci fa venire la pelle d’oca e i fuochi d’artificio che seguono le sue parole sono davvero incredibili,un’emozione unica….

…che dire…sinceramente non avrei mai pensato di vedere uno spettacolo simile proprio in Corsica,mi ha lasciato senza parole…e l’accostamento con la musica…che scaletta favolosa!!non avrei saputo fare di meglio..le ho cantate tutte!!e bravi i corsi!!!!:-D

Insieme alla folla di gente in festa ci spostiamo nella piazza piena di gente dove un complesso suona cover dei Beatles e di altri grandi del rock…che accompagniamo con una deliziosa crepes alla crema di marroni!!

16agosto:

ed oggi la mia giornata!!!!!andiamo a visitare A Cupulatta…una riserva di tartarughe unica in Europa!ci sono tantissime specie,sia di acqua,come le tartarughe-drago,dove era consigliato non avvicinare neanche la mano perchè sono molto aggressive (infatti si cibano di pesci e uccelli acquatici!),che di terra,come quelle giganti delle Galapagos….non posso che dire “che carineeeeeeeeeee”!

E quelle appena nate non vi dico che tenerezza facevano!carri!!:-D io esaltatissima ho fatto fuori la batteria della digitale ancor prima di finire il giro!eheheh chiedo scusa se ne ho fatte tante siete autorizzati a saltarle! A parte alcune che erano tenute dentro a delle vasche forse un po’ troppo piccole,in generale sembavano tenute molto bene….in conclusione molto bello comunque e consigliato a tutti,appassionati e non!

nel pomeriggio andiamo invece nella spiaggia d’Agosta per l’ultimo bagno! un’acqua favolosa,sembrava una piscina!

17 agosto:

sveglia alle 7.00 ,smontiamo e partiamo verso l’interno diretti a Corte,con l’idea di fare l’ultima notte lì per essere poi più vicini a Bastia l’indomani. La strada è una favola!!!si snoda tra curve dolci e tornanti in mezzo alle montagne,offrendo qua e là panorami
spettacolari…immortalati con i miei filmini da mal di mare ahahah!dopo un’oretta e mezza troviamo il camping Santa Barbara: carino,minimale (sembrava di recente “costruzione”) con un gran bel panorama e situato savanti a una pista d’atterraggio per piccoli aerei…fortunatamente ne è partito solo uno!

Nel pomeriggio andiamo a rinfrescarci alla Restonica,dove i soliti e impavidi crucconi facevano il bagno come se niente fosse nelle acque gelate del fiume! La sera invece giretto per Corte,con poca gente,un po’ spenta rispetto all’anno scorso,ma comunque suggestiva…

18 agosto:

Si torna a casa sigh…e anche quest’anno la vacanza è volata purtroppo…però ripartiamo davvero soddisfatti,la nostra Kuh Queen è stata bravissima,e l’essere in moto non è stato affatto pesante,anzi, siamo già pronti a scoprire nuove mete!Mi è piaciuta molto la sensazione che ho provato quando, passata una giornata in viaggio,col mal di gambe e il mal di sedere,accaldata per il casco e il giubbotto,la mattina dopo ero davvero fresca e carica per partire verso nuove mete,e stare in sella alla nostra motina era come essere sulle nuvole!(ovviamente parlo da passeggero eeehh) Con una piccola lacrimuccia salutiamo la Corsica,nostra terra adottiva in quanto meta della nostra prima vacanza insieme e della nostra prima vacanza in moto…con i suoi paesaggi mozzafiato,i suoi territori selvaggi,i suoi abitanti a volte un po’ scorbutici con noi turisti (ma che in fondo fanno bene a preservare la propria terra dagli stranieri) ci rimarrà per sempre nel cuore…a presto.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...